Disturbo ossessivo compulsivo

Il disturbo ossessivo-compulsivo è caratterizzato dalla presenza di ossessioni e/o compulsioni. Le ossessioni sono pensieri, impulsi o immagini ricorrenti e persistenti che insorgono improvvisamente e vengono percepiti come intrusivi, fastidiosi e privi di senso. Le compulsioni, invece, sono comportamenti o azioni mentali ripetitive che, in risposta alle ossessioni, ne rappresentano un tentativo di soluzione, dando un sollievo seppur momentaneo. 

Il contenuto specifico delle ossessioni e delle compulsioni varia a seconda dell’individuo, i più comuni sono: di pulizia, di simmetria e di pensieri proibiti o tabù. Gli individui con disturbo ossessivo-compulsivo trascorrono molto tempo controllando i pensieri, cercando di riparare e prevenire gravi disgrazie o incidenti. Per questi motivi è un disturbo che comporta quasi sempre una marcata sofferenza psichica, compromettendo la vita sociale, lavorativa e affettiva del soggetto. 

Disturbo ossessivo compulsivo